CHI SIAMO

 
Segretario Generale
ANTONIO MASSAFRA

- rappresentanza generale e legale

- politiche di concertazione territoriale

- istituzioni

- associazioni

- infrastrutture e politiche dei trasporti territoriali

Segreteria

LORENZO RAIA
Segretario Organizzativo

GABRIELE DELLUTRI
Tesoriere

AIDA STEFANIA MANTELLINI

MAURIZIO MANFREDI

FABIO DELL'ANGELO

DPO UIL VARESE

 Dott. PAOLO BALDASSARE

 

Via Michelangelo, 71 - 25015 Desenzano del Garda, BS i a
C.F.: BLDBLA74R21I449G
Nato a: Sarzana (SP) il 21.10.1974

Info: Reperibile presso il seguente numero di telefono: 0307776939 e al seguente indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
ESECUTIVO TERRITORIALE CST UIL VARESE

ARETANO FRANCESCO
BALLABIO DANIELE FERRUCCIO
CUTAIA RICCARDO
DE LORENZO SALVATORE
DELL'ANGELO FABIO
DELLUTRI GABRIELE
DI BACCO ENNIO
FRATANTONIO LUCA
GENOVESE GIUSEPPE
MANFREDI MAURIZIO
MANTELLINI AIDA STEFANIA
MASSAFRA ANTONIO
MURVANA GUIDO
PALLUOTTO ALDO
PARISI ANTONIO
PRATOLA PIERLUIGI
RAIA LORENZO



CONSIGLIO CONFEDERALE TERRITORIALE
ABIUSO VINCENZO
AGATI EZIO
ALDERUCCIO LAUREDANA 
AMABILE OTELLO 
ARETANO FRANCESCO 
ARIGHI ALBERTO 
BALLABIO DANIELE FERRUCCIO
BATTOCCHI GABRIELE 
BELLUMORE MARCO 
BEVIVINO MARIANNA
BIENATI CARLO 
CAVALLARO AMELIA  
CINELLU GIOVANNI 
CONIGLIO FABIO
CONTI ANTONIO RUGGERO 
CURSALE ANTONIO 
D'AGOSTINO FRANCESCO 
DE LORENZO SALVATORE 
DE VITO FRANCESCO 
DELL'ANGELO FABIO 
DELL'ERBA RAFFAELE 
DELLUTRI DEBORAH 
DELLUTRI GABRIELE 
DI BACCO ENNIO 
FAVERIO VANDA 
FERRARI MATTEO
FRANCESCHINI VINCENZO 
FRANCOCARLEVERO RODOLFO 
FRATANTONIO LUCA 
GALLON ROSANNA 
GENOVESE GIUSEPPE
GIORGI ANGELO
GRECO GIUSEPPE 
INFORTUNA GIOVANNI 
INTROINI MARIA GRAZIA 
LAROSA ANNUNZIATO
MACCABELLI SIMONA 
MANFREDI MAURIZIO 
MANTELLINI AIDA STEFANIA 
MARCONI ENRICO
MARVULLIMARIA CHERUBINA
MASSAFRA ANTONIO 
MAURONI GIULIANO 
MURVANA GUIDO 
NICOLIA FRANCESCO 
PALLUOTTO ALDO 
PALMIERI ANSELMO 
PANTONE DOMENICO 
PARISI ANTONIO
PIGNATELLI EMILIA 
PIVA MARZIA 
POLI ELENA
PRATOLA PIERLUIGI 
RAIA LORENZO 
RUSSO EMANUELE PIETRO 
SALZANO GLORIA CATERINA  
SCOZZAFAVA ANTONIO 
SIGNORELLA GIANLUCA 
TODARO PIETRO 
TRIPODI LUIGI AMILCARE 
TROMBIN SHARON
VOLONTE' MORENO 
greeting ita

I sindacati sono organi che raccolgono i rappresentanti delle categorie produttive. Esistono così sindacati dei lavoratori e sindacati dei datori di lavoro.

La storia dei sindacati è però soprattutto storia dei lavoratori (operai, contadini, impiegati) che si riuniscono allo scopo di difendere gli interessi delle loro categorie.

RID 1

La UIL con forza ripropone la centralità del lavoro e del sindacato, con “I diritti del lavoro, il lavoro per lo sviluppo” “……..più sindacato” “Più valore al lavoro” “Il lavoro vera ricchezza del Paese” per ribadire il riconoscimento pieno del riformismo quale azione indispensabile per realizzare una società più giusta nel quadro di un costante progresso democratico, civile e sociale, con “UIL il domani riformista”. Questa rapida e sintetica carrellata consente di affermare quanto la UIL non solo sia rimasta legata alle proprie origini, interpretando l’attualità e soprattutto abbia saputo adeguare la sua azione ai cambiamenti, spesso riuscendo ad anticiparli.

I padri fondatori della UIL, qualunque fosse la loro provenienza o estrazione politica: sindacalisti del pre-fascismo, socialisti, socialdemocratici, azionisti, repubblicani o altro trassero dalla fusione dei valori fondamentali, di cui erano portatori, l’energia necessaria per lanciare l’organizzazione e farla conoscere ed apprezzare come nuovo modello di sindacato. Il 5 marzo 1950 la UIL nacque con la partecipazione di 253 delegati, in rappresentanza di migliaia di dirigenti organizzati e presenti nella periferia, tutti decisi a compiere una scelta organizzativa in grado di offrire ai lavoratori una “organizzazione libera dall’egemonia delle due maggiori forze politiche dominanti all’interno della CGIL e della CISL, un sindacato che forte delle sue radici, delle sue idealità e della sua coerenza sapesse coniugare con esse l’attualità del momento ed elaborare le linee strategiche della sua azione futura.