PIERPAOLO BOMBARDIERI: “BENE LA TEMPESTIVA CONVOCAZIONE DEL NEO MINISTRO. ABBIAMO RIPROPOSTO LE NOSTRE RICHIESTE”

150654725 3376251835837007 6664972986963863352 o
Domenica 14 febbraio si è svolto in videoconferenza il primo incontro tra il neo ministro del Lavoro, Andrea Orlando, e Cgil, Cisl, Uil.
Il Segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, ha apprezzato la decisone del ministro di convocare subito le parti sociali, ancor prima che il nuovo Governo ricevesse la fiducia delle Camere, e nel corso dell’incontro ha ribadito le richieste sindacali.
“L’emergenza da affrontare subito è il blocco dei licenziamenti e la proroga degli ammortizzatori sociali, così come urgenti sono i temi del lavoro al Sud e del lavoro per i giovani e per le donne. Poi c’è il tema delle politiche attive del lavoro, questione che va correlata anche al Recovery Fund. Ecco perché occorre chiedere all’Europa il rifinanziamento di un nuovo programma Sure per tutto il 2021. In questo quadro, la riforma degli ammortizzatori sociali va fatta a bocce ferme e non mentre è in corso l’emergenza e va fatta nel rispetto del principio assicurativo, anche tenendo conto di logiche solidali.
Il tema della sicurezza, infine, è fondamentale: noi proponiamo, d’accordo con chi lo ha già fatto, di predisporre un piano di vaccinazione da somministrare all’interno dei luoghi di lavoro, coinvolgendo tutte le parti sociali, le aziende e i lavoratori”.
A proposito del confronto sulle pensioni, Bombardieri ha ricordato anche la necessità di procedere nel percorso di separazione della previdenza dall’assistenza.